Confronto carte di credito 2019: Trova la migliore per te

Chiunque voglia prenotare una camera d’albergo, pianificare un viaggio all’estero o acquistare qualcosa su Internet avrà difficoltà ad evitare la carta di credito al giorno d’oggi. Ma non tutte le carte di credito sono uguali. Esistono diversi fornitori, servizi e condizioni, ed è per questo motivo che ha senso confrontare le singole carte di credito tra loro. A causa delle diverse offerte non è facile avere una visione d’insieme e trovare l’offerta migliore per te stesso – il confronto con carta di credito di Qlipso dovrebbe aiutare proprio questo.

La tabella comparativa di Qlipso qui sotto fornisce una panoramica rapida e completa all’inizio, prima che i singoli punti siano spiegati in dettaglio nel testo seguente.

Istituzione emittente
Modalità di rimborso
0.00 %
T.A.E.G.
  • Canone gratuito
  • Estratto conto online gratuito
  • Nessuna commissione in area Euro
0.00 %
T.A.E.G.
  • Fido iniziale fino a 1.500¤
  • Nessun canone annuo
  • Protezione antifrode Visa Oro
0.00 %
T.A.E.G.
  • Servizio di sicurezza GeoControl
  • Cooperture assicurative gratuite
0.00 %
T.A.E.G.
  • Plafond da 1.000 a 20.000¤
  • Notifiche gratuite per controllo spese
  • Canone gratuito usando la carta per almeno 5.000¤ all'anno
17.81 %
T.A.E.G.
  • Linea di credito di 1.300¤ al mese
  • Rimborso a saldo (charge) o a rate (revolving)
14.82 %
T.A.E.G.
  • Plafond da 200¤ a 5.000¤
  • Rimborso a saldo fino a 20 rate
0.00 %
T.A.E.G.
  • Plafond elevato da 5.200¤ a 30.000¤
  • Massimo prelievo giorno 600
0.00 %
T.A.E.G.
  • Massimale utilizzo 1.500¤
  • Disponibile in 34 stili diversi
0.00 %
T.A.E.G.
  • Plafond 3.000¤
* Valori calcolati secondo i criteri spericificati tenendo conto di costi e commissioni. Ultimo aggiornamento dati: 22.10.2019. La correttezza delle informazioni non è garantita.

Nel testo che segue sono riportate tutte le informazioni necessarie in materia di carte di credito. Quali vantaggi offre una carta di credito e quali condizioni deve soddisfare il consumatore per riceverla? Quali sono i fornitori e i tipi di carte di credito e come si differenziano l’uno dall’altro? Quali sono i costi e quali sono i servizi aggiuntivi offerti? Quante carte di credito posso o devo avere? E la sicurezza delle carte di credito?

Quali sono i vantaggi di una carta di credito?

Anche se una persona su quattro possiede una carta di credito, è ancora un prodotto di nicchia in Italia – solo un pagamento ogni 70esimo viene effettuato con carta di credito secondo un sondaggio. Gli italiani preferiscono usare il denaro e il Girocard nella loro vita quotidiana. La carta di credito ha alcuni vantaggi che sono utili nella vita quotidiana e che né il denaro contante né la Girocard hanno da offrire.

Come suggerisce il nome, la carta di credito fornisce al consumatore una piccola quantità di credito. Ciò è particolarmente utile, ad esempio, se un acquisto costoso deve essere effettuato a metà del mese, ma il conto non è sufficientemente coperto e lo stipendio non arriva fino alla fine del mese. Con l’aiuto di una carta di credito, questo periodo può essere superato.

Un altro vantaggio è la possibilità di prelevare contanti in qualsiasi paese del mondo e in qualsiasi valuta. Questo non è utile solo all’estero, ma anche in patria. Invece di dover cercare un bancomat della propria banca, è possibile ottenere contanti in qualsiasi bancomat che supporti la vostra carta di credito. Se queste provengono da Visa o Mastercard, si tratta di numerose macchine disponibili e se uno è un cliente di una banca diretta, il prelievo di contanti è spesso gratuito. È anche possibile effettuare pagamenti senza contanti in tutto il mondo con carta di credito – in molti paesi non si può fare molta strada senza carta di credito.

D’altra parte, alcune carte di credito includono importanti assicurazioni come l’assicurazione annullamento viaggio, l’assicurazione sanitaria estera o l’assicurazione casco totale per il noleggio auto. Un altro settore in cui la carta di credito ha molto da offrire è lo shopping online. Il pagamento con carta di credito è veloce e sicuro su Internet, e gli acquisti sono assicurati, a differenza del bonifico bancario.

Quali condizioni devono essere soddisfatte per ricevere una carta di credito?

In linea di principio, per ricevere una carta di credito, il richiedente deve soddisfare le seguenti condizioni:

  • Residenza principale in Italia: se si richiede una carta di credito presso una banca italiana, è necessario aver registrato la propria residenza principale in Italia a causa di richieste di risarcimento per responsabilità civile.
  • Età: ad eccezione delle carte di credito prepagate, che possono essere utilizzate a partire dai 12 anni perché funzionano a credito, tutte le carte di credito devono avere almeno 18 anni. I minori hanno una capacità giuridica limitata, motivo per cui non sono autorizzati a contrarre un prestito.
  • Solvibilità: oltre alle carte di credito prepagate, la banca ottiene informazioni dall’agenzia di rating del credito, da un lato, e dall’altro il richiedente deve dimostrare una solvibilità sufficiente, ad esempio dimostrando un reddito regolare. La banca utilizza il reddito regolare per determinare il limite finanziario.

Quali tipi di carte di credito ci sono?

Le diverse tipologie di carte di credito si differenziano principalmente per la modalità di fatturazione e per la concessione o meno di una linea di credito. Qlipso introduce i sei diversi tipi:

  • Charge Card: La Charge Card è la carta di credito più utilizzata in Italia. Al titolare della carta viene concesso un limite di credito finanziario mensile e fatturato mensilmente. Al titolare della carta viene inviato un conteggio delle spese sostenute e l’importo totale viene addebitato sul conto di riferimento oppure il titolare della carta trasferisce egli stesso l’importo. Il vantaggio della Charge Card è che non comporta costi aggiuntivi sotto forma di interessi di addebito, in quanto non è previsto il pagamento rateale.
  • Carta di Credito/Carta Revolving: Come per la Carta di Credito, nota anche come Carta Revolving, la banca concede un limite di prelievo finanziario mensile. La differenza rispetto alla Charge Card, tuttavia, è che il titolare della carta può scegliere se pagare in una sola somma o in rate. E’ importante notare che gli interessi sono dovuti sulle rate e possono essere molto elevati con le carte di credito.
  • Carta di debito: è il popolare Girocard degli italiani. Con la carta di debito, gli importi vengono immediatamente addebitati sul conto corrente collegato, cioè non c’è un limite di credito finanziario nel senso di un credito.
  • Carta di Carica Giornaliera: La Carta di Carica Giornaliera è finora poco diffusa in Italia, è una combinazione di carta di debito e carta di ricarica. Se non c’è abbastanza credito sul conto corrente durante un pagamento, viene utilizzato il limite di credito della carta di addebito giornaliero. Il credito viene poi addebitato mensilmente sul conto corrente.
  • Carta di credito virtuale: La carta di credito virtuale è la più recente delle carte di credito. È stata sviluppata appositamente per gli acquisti online e può essere utilizzata solo per gli acquisti su Internet. Funziona su base creditizia, il che significa che le informazioni di Schufa non sono richieste al momento della domanda. Come suggerisce il nome, si tratta di una carta di credito virtuale pura, cioè il consumatore non riceve una carta di credito fisica in plastica, ma solo i dati necessari per gli acquisti online. Questi sono il numero della carta di credito, la data di scadenza e il numero dell’assegno. Inoltre, il consumatore riceve un nome utente e una password. Questi dati possono essere utilizzati per ricaricare la carta di credito virtuale con credito.
  • Carta Prepagata: La carta prepagata funziona anche su base di credito, per questo motivo le informazioni Schufa non sono necessarie e possono essere possedute da bambini dai 12 anni in su. La carta prepagata può essere utilizzata solo per effettuare pagamenti corrispondenti all’importo del credito caricato, in quanto non esiste un limite di credito. Di conseguenza, non c’è il rischio di scivolare in rosso e di contrarre debiti. E ‘anche adatto per le persone a basso reddito.

Quali fornitori di carte di credito ci sono?

I due giganti del mercato sono Visa e Mastercard. In totale ci sono quattro fornitori di carte di credito, che non devono essere confusi con l’emittente della carta di credito, vale a dire la banca o la cassa di risparmio. I fornitori di carte di credito elaborano le transazioni di pagamento con i commercianti e garantiscono loro il pagamento. In base alle dimensioni dei punti di accettazione in tutto il mondo, questi sono i seguenti: Visa, Mastercard, American Express e Diners Club International. Visa e Mastercard sono i due giganti del mercato tra i fornitori di carte di credito.

Visa è la più grande compagnia di carte di credito al mondo e la carta Visa è una delle carte di credito più popolari tra i consumatori in quanto è accettata in tutto il mondo. Ad esempio, alcune carte di credito con il miglior rating nella nostra carta di credito a confronto tra Qlipso e Visa, come la DKB-VISA-Card o la Barclaycard Visa. Ma le carte di credito Mastercard possono essere utilizzate in tutto il mondo anche per pagamenti senza contanti, prelievi di contanti e acquisti online. Entrambe le carte di credito possono essere utilizzate anche per effettuare pagamenti senza contatto utilizzando la tecnologia radio Near Field Communication (NFC). Per i pagamenti senza contatto fino a 25 euro, non è necessario inserire un PIN o una firma, la carta di credito viene tenuta al terminale di pagamento solo per pochi secondi e la procedura di pagamento è completata.

Per il consumatore non fa alcuna differenza se la carta di credito proviene da Visa o Mastercard. La carta di credito Visa, ad esempio, è accettata in tutta Italia con circa 400.000 punti, mentre la carta di credito Mastercard è accettata con circa 350.000 punti. Ma nella vita di tutti i giorni i clienti non si accorgeranno di questa differenza. Entrambi i fornitori di carte di credito non emettono direttamente le carte di credito, ma la rispettiva banca. Pertanto, è più importante per il cliente decidere il giusto tipo di carta di credito, da un lato, e confrontare le condizioni alle quali la carta di credito è offerta dalla rispettiva banca, dall’altro.

A differenza di Visa e Mastercard, American Express è l’emittente della carta di credito stessa, quindi American Express emette la carta di credito direttamente al cliente finale. Fa eccezione il co-branding, con il quale American Express vende carte di credito tramite partner di cooperazione come BMW o Sixt. Le carte di credito American Express hanno un elevato standing, in quanto il titolare della carta deve avere il proprio reddito (non ci sono carte prepagate), non c’è un limite di spesa e le tasse annuali sono spesso molto più alte che con Visa o Mastercard. Questo è il motivo per cui i commercianti spesso concedono sconti sugli acquisti e ci sono programmi bonus per i frequent flyer, ad esempio. Lo svantaggio per i clienti, tuttavia, è che l’accettazione a livello mondiale della carta di credito American Express è notevolmente inferiore a quella della concorrenza.

Il Diners Club è la carta di credito più antica del mondo. È stato sviluppato a New York nel 1950 ed è il pioniere di Visa e American Express. La carta di credito Diners Club è rivolta ad un gruppo target ricco e il concetto corrisponde quindi a quello di una carta di credito di lusso.

In sintesi, un consumatore medio che vive in Italia dovrebbe piuttosto scegliere una carta di credito Visa o Mastercard, in quanto le carte di credito di American Express e Diners Club non sono molto diffuse in Italia da un lato e dall’altro si possono prevedere costi significativamente più elevati rispetto a Visa e Mastercard. Inoltre, la carta di credito del Diners Club è più rivolta ad un pubblico esclusivo, motivo per cui il Diners Club non è incluso nel confronto delle carte di credito di Qlipso. Tuttavia, se sei un frequent flyer e guadagni miglia, una carta di credito American Express potrebbe essere molto interessante per te.

Quali sono gli addebiti per la carta di credito?

Soprattutto a causa dei costi, vale la pena confrontare le carte di credito tra loro. I costi variano notevolmente a seconda del fornitore, del tipo di carta di credito e dell’istituto finanziario. Tuttavia, va notato che una carta di credito non deve necessariamente essere costosa. Ci sono vari costi che il titolare della carta di credito deve considerare:

  • Tassa annuale: la tassa annuale deve essere pagata una volta all’anno al rispettivo istituto finanziario. Tuttavia, alcuni istituti finanziari offrono anche carte di credito gratuite per le quali non è prevista una tassa annuale, come la DKB VISA Card o la American Express Payback Card. Le altre carte di credito sono gratuite solo per il primo anno e costano una tassa annuale a partire dal secondo anno. È importante notare che alcune carte di credito rimangono gratuite solo se il titolare della carta soddisfa determinate condizioni, come il raggiungimento di un fatturato minimo o simili. La possibile commissione annuale di una carta di credito può variare da 0 a 600 euro all’anno – vale quindi la pena di confrontare le diverse carte di credito.
  • Prelevare contanti al bancomat: Quando si preleva denaro da un bancomat, i costi sono spesso nascosti. Ma anche qui ci sono carte di credito che permettono di prelevare gratuitamente in tutto il mondo. Ma anche questo è spesso legato a condizioni, come la ricezione minima mensile di denaro sul conto corrente collegato. Altri fornitori addebitano spese per ogni prelievo, altri solo al di fuori della zona euro. Le tasse sono di solito tra lo 0 e il 4% dell’importo prelevato, ma almeno 4-6 euro. Qui il titolare della carta deve essere sempre informato sulle condizioni del rispettivo istituto di credito.
  • Tasse per i pagamenti internazionali: Anche in questo caso vi sono notevoli differenze a seconda dell’istituto finanziario e del fornitore. Con alcune carte di credito, le commissioni devono essere pagate per ogni pagamento al di fuori della zona euro; con altre carte di credito, il pagamento è gratuito in tutto il mondo. Ma attenzione: anche questo servizio può essere soggetto a condizioni. Se vengono addebitate tasse, esse sono di solito tra lo 0 e il 2%.
  • Interessi di addebito: se prendete un prestito per più di un mese e lo rimborsate a rate, come è possibile con la carta di credito di tipo carta di credito, dovete pagare gli interessi di addebito aggiuntivi. Anche questi tassi di interesse sui prestiti variano notevolmente a seconda dell’istituto finanziario e del fornitore. L’intervallo va dal 6,50% al 22,80% del tasso di interesse effettivo annuo.

Servizi aggiuntivi: Le carte di credito offrono i seguenti vantaggi

Oggi le carte di credito non sono più un semplice mezzo di pagamento e sono riservate alle persone con un reddito elevato – i tempi sono cambiati. Ogni cittadino medio oggi ha la possibilità di ottenere una carta di credito, e con la diffusione delle carte di credito, la gamma di servizi aggiuntivi è cresciuta. Qlipso introduce i vari servizi aggiuntivi.

Sistemi di bonus

Con molte carte di credito è possibile partecipare a programmi bonus. Ad esempio, se sei un cliente Payback, la American Express Payback Card potrebbe essere utile perché può essere utilizzata per raccogliere punti Payback ogni volta che fai acquisti in tutto il mondo. Oppure un programma di miglia bonus può essere utilizzato per guadagnare miglia aeree, che è particolarmente utile per i frequent flyer. Le miglia raccolte possono essere scambiate con voli o soggiorni in hotel. American Express offre anche un programma di questo tipo in varie forme. I clienti possono scegliere tra le carte Blue, Green, Gold o Platinum, ciascuna con tariffe e servizi annuali diversi.

Oltre a guadagnare punti o miglia aeree, alcune carte di credito offrono anche programmi di cashback. Se il cliente paga il conto con la sua carta di credito, riceve una parte del denaro come cashback. La DKB-VISA-Card, ad esempio, offre un tale programma di cashback.

Assicurazioni

La maggior parte delle carte di credito, comprese quelle gratuite, includono l’assicurazione di acquisto, cioè la merce pagata con la carta di credito è assicurata in caso di danno o furto. Tuttavia, i servizi possono variare notevolmente da fornitore a fornitore. Spesso, ad esempio, sono esclusi singoli oggetti, come veicoli, gioielli o animali. Alcuni offrono anche un’assicurazione per l’acquisto di beni acquistati su Internet. In caso di danni alla consegna, è responsabile l’emittente della carta di credito.

Altre assicurazioni che possono essere incluse a seconda della carta di credito sono: Assicurazione annullamento viaggio, assicurazione sanitaria estera, assicurazione auto a noleggio, assicurazione infortuni di trasporto, ecc.

Sconti

Con alcune carte di credito è possibile risparmiare molto denaro. Molte carte di credito concedono al titolare della carta alcuni sconti. Questi possono essere, ad esempio, sconti presso le stazioni di servizio. Con una carta di credito, ad esempio, il titolare della carta riceve uno sconto del 5% sui pacchetti turistici. Altre carte di credito, invece, offrono anche sconti su voli o auto a noleggio. Inoltre, alcune carte di credito con una tassa annuale offrono anche la possibilità di ridurre la tassa annuale di un certo importo. Servizi simili possono anche far parte di una carta di credito – si raccomanda un confronto.

Servizi

Molte società di carte di credito offrono alcuni servizi aggiuntivi e gratuiti. Da un lato può essere una carta partner gratuita, un servizio di emergenza all’estero o dall’altro la possibilità di prelevare gratuitamente contanti in tutta Europa o in tutto il mondo. Anche un servizio di portineria può essere incluso con carte di credito nel segmento di prezzo più alto. L’obiettivo è quello di semplificare la vita del titolare della carta e fornire un accesso 24 ore su 24 a servizi e informazioni di ampia portata.

Anche se molte carte di credito offrono ottimi servizi aggiuntivi, dovreste sempre chiedervi se ne avete davvero bisogno. L’assicurazione di acquisto, ad esempio, si può già possedere attraverso l’assicurazione della mobilia domestica. In questo caso, l’assicurazione di acquisto non andrebbe a vantaggio della carta di credito, poiché in caso di danno, l’assicurazione della mobilia domestica entrerebbe in vigore per prima cosa. Ma se avete deciso per un’offerta di carta di credito più costosa proprio a causa di questa assicurazione, questo è fastidioso. Lo stesso vale per i servizi aggiuntivi dichiarati gratuiti. Anche qui ci si dovrebbe sempre chiedere se questi sono veramente gratuiti o se non li si paga comunque con l’uno o l’altro compenso. Il confronto con la carta di credito ripaga in ogni caso.

Quante carte di credito si può o si deve avere?

Teoricamente, si può possedere un numero infinito di carte di credito. In pratica, tuttavia, ciò non è consigliabile, in quanto si può presumere che ogni carta di credito – ad eccezione di una carta prepagata – peggiori il punteggio di rating del credito. Inoltre, troppe carte di credito possono cadere rapidamente nella trappola del debito, poiché c’è un’alta probabilità che si perda di vista la situazione. Tuttavia, può avere senso avere diverse carte di credito, soprattutto se si viaggia molto all’estero. Perché può sempre capitare che ad esempio la carta di credito di Mastercard non venga accettata e quindi è bene avere una carta di credito aggiuntiva di Visa o American Express.

Inoltre, può capitare di essere derubati durante un soggiorno all’estero. Poiché spesso non è possibile andare lontano all’estero senza carta di credito, sarebbe un disastro non avere un’altra carta di credito a portata di mano. Qui si consiglia inoltre di non tenere le carte di credito nello stesso posto. Anche a causa dei diversi servizi che le carte di credito offrono e dei diversi tipi di carte di credito che esistono, può avere senso avere carte di credito diverse per le diverse esigenze.

E la sicurezza delle carte di credito?

Nel complesso, la carta di credito è un mezzo di pagamento sicuro in quanto è dotata di numerose funzioni di sicurezza per proteggerla dai truffatori. Queste caratteristiche di sicurezza sono: il chip EMV, il simbolo di sicurezza, l’ologramma e il numero di verifica della carta. Tuttavia, ci sono sempre casi di frode, ma il 70 per cento di questi casi di abuso deve essere evitato trattandoli nel rispetto della normativa.

Ad esempio, il titolare della carta di credito dovrebbe sempre cercare di mantenere segreti tutti i dati visibili sulla carta di credito, cioè il numero della carta e il numero di verifica della carta. Inoltre, il titolare della carta di credito dovrebbe controllare regolarmente e con attenzione gli estratti conto della sua carta di credito per essere a conoscenza di eventuali prenotazioni errate, segnalarle il più rapidamente possibile e presentare un’obiezione. Alcuni istituti finanziari offrono la possibilità di inviare un messaggio push allo smartphone ogni volta che viene effettuato un pagamento con carta di credito. Se questa opzione è disponibile, si consiglia vivamente, in quanto il titolare della carta di credito viene immediatamente a conoscenza di transazioni sospette in questo modo.

Se la carta di credito viene smarrita, rubata o vengono scoperte transazioni insolite, deve essere bloccata immediatamente, perché il titolare della carta di credito non è più responsabile di possibili abusi solo dal momento della notifica e del blocco. Fino ad allora, tuttavia, il limite di responsabilità sarà di soli 50 euro al massimo. Esiste un numero di emergenza generale per bloccare la carta di credito, che è indipendente dall’emittente della carta di credito; il chiamante viene quindi inoltrato all’emittente della sua carta di credito. Questo numero può essere chiamato 24 ore su 24 e nei fine settimana.

Soprattutto da quando nel 2012 è stato introdotto il pagamento senza contatto, i titolari di carte di credito hanno dovuto studiare ancora più attentamente i loro estratti conto delle carte di credito. Questo perché il pagamento senza contatto con la tecnologia Near Field Communication (NFC) offre un processo di pagamento più veloce, ma purtroppo presenta anche lacune di sicurezza. Se si possono pagare fino a 25 o 50 euro senza inserire un PIN o una firma, uno sconosciuto può fare lo stesso.

Inoltre, ora ci sono applicazioni in grado di intercettare le onde radio che le carte di credito inviano continuamente e i truffatori possono utilizzare questo metodo per ottenere informazioni sensibili come il numero della carta di credito e la data di scadenza della carta di credito. Queste informazioni sono già sufficienti per fare acquisti su Amazon. Quindi, se non si utilizza comunque il pagamento senza contatto, è necessario disattivare l’opzione. Tuttavia, coloro che si avvalgono di questa opzione possono proteggere la propria carta di credito conservandola in una custodia protettiva che protegge le onde radio, oppure spesso è sufficiente inserire la carta di credito tra le altre carte, per cui anche le onde radio sono schermate.

Così, coloro che prestano attenzione ai dati della propria carta di credito e controllano regolarmente gli estratti conto della carta di credito hanno a disposizione un mezzo di pagamento sicuro e vantaggioso sotto forma di carta di credito.

Language:
  • USA
  • Deutschland
  • España
  • Nederlands
  • Österreich